Mercati

Genport

 

Emergenza
Nelle situazioni di emergenza è fondamentale disporre dell'energia necessaria al funzionamento di telefoni cellulari, radio, navigatori satellitari e computers, utilizzati dai soccorritori anche in zone remote ed in condizioni ambientali difficili.
Tra le prime al mondo, la Protezione Civile della Regione Lombardia ha già sperimentato le nostre batterie ad idrogeno, fornite loro da Genport durante le operazioni di soccorso nelle zone terremotate dell'Abruzzo.
GENPORT 300 HFC, con cartuccia ad idrogeno solido o ad idruri metallici, può essere utilizzato come carica batterie dagli operatori impegnati in attività di soccorso e ricerca, nelle Alpi come nel deserto.

Difesa
Un esercito moderno si basa su soldati ben equipaggiati. Il successo, spesso, dipende dalle capacità di comunicazione e dall'approvvigionamento di energia necessaria al funzionamento delle apparecchiature elettroniche in dotazione nel corso di una missione.
Per affrontare una missione di 72 ore, un soldato oggi è equipaggiato con 22 diversi tipi di batterie, dal peso complessivo di 12 kg e con un aggregato di potenza disponibile di soli 20 W .
I generatori tradizionali possono causare sia problemi logistici che seri pericoli in quanto le tracce termiche, le emissioni ed il rumore ad essi associati possono essere individuati dal nemico.
La serie GENPORT 300 è stata progettata per adattarsi alle esigenze di un soldato moderno: sono indossabili, leggeri, riducono a zero le tracce termiche ed il rumore, fornendo energia in modo affidabile e costante anche per periodi di tempo prolungati.

Elettromedicale
La crescente domanda di sorgenti di enegia affidabile, costante e con più autonomia per apparati elettromedicali portatili per l'assistenza domiciliare o in situazioni di emergenza in contesti isolati può essere soddisfatta dai generatori portatili GENPORT con tecnologia Proton Exchange Membrane (PEMFC). Ventilatori polmonari per l'assistenza alla respirazione, dispositivi per l'ossigeno-terapia, defibrillatori, eco-cardiografi e dispositivi per la dialisi sono solo alcune delle principali applicazioni nelle quali attualmente Genport sta operando come partner di aziende multinazionali, leader del settore medicale.
Il sistema GENPORT 300 HFC può alimentare contemporaneamente diversi apparati elettromedicali in modo continuativo e per diverso tempo, permettendo ai medici di estendere i tempi di intervento durante le emergenze e senza preoccuparsi dell'autonomia delle batterie o della disponibilità di una presa elettrica.

Nautica
Navigare con una barca a vela è un'esperienza emozionante, ma il contatto diretto con la natura o il silenzio dell'ormeggio in una baia possono essere compromessi dal funzionamento del motore diesel, rumoroso, inquinante e, talvolta, anche poco affidabile.
Per far fronte in modo efficace a queste opposte esigenze, la soluzione è associare un comportamento orientato al risparmio energetico con l'utilizzo di sorgenti ad elevata efficienza energetica e ad impatto zero, come GENPORT 300 HFC, un generatore leggero, compatto, silenzioso, alimentato con cartucce ad idrogeno solido ad elevata densità di energia, che garantisce l'autonomia sufficiente per affrontare la navigazione.

Automazione
Negli ultimi anni è notevolemente aumentata la richiesta di estendere l'autonomia di dispositivi unmanned.
Robots, terminali di controllo e misura remoti, sensori e strumentazione da campo, sono solo alcune delle numerose applicazioni che possono trarre beneficio dall'impiego di GENPORT 300 HFC.

Abitazioni remote
La vacanza a contatto con la natura, in totale libertà, richiede una fonte di energia silenziosa, affidabile, costante ed a lunga autonomia.
I generatori Genport sono ideali per il caravan e per ogni situazione in cui alla voglia di avventura si affianchi la necessità di disporre di energia sicura, ad impatto zero.
GENPORT HPS con l'energia elettrica prodotta da un pannello fotovoltaico combinata a quella generata da una cella a combustibile polimerica può soddisfare le esigenze di un piccolo impianto di telecomunicazione o di una residenza isolata, di una baita in montagna eliminando la necessità di continui approvigionamenti di combustibile.